Il Parlamento europeo ha adottato nuove regole per migliorare la consegna transfrontaliera dei pacchi

Nel mercato online, uno dei maggiori ostacoli alla crescita delle operazioni di compravendita è caratterizzato dalle tariffe per le consegne transfrontaliere. Secondo una consultazione pubblica effettuata dalla Commissione europea, infatti, più dei due terzi dei consumatori ha rinunciato ad effettuare un acquisto online a causa delle tariffe per la consegna transfrontaliera applicate al prodotto.

Pertanto, al fine di incrementare il commercio elettronico transfrontaliero, il regolamento si propone di:

  • migliorare la sorveglianza regolamentare dei mercati dei pacchi al fine di stimolare la concorrenza e renderli più efficienti;
  • accrescere la trasparenza al fine di eliminare le differenze tariffarie ingiustificate e ridurre le tariffe applicate ai privati e alle piccole imprese, soprattutto nelle aree più remote.

In particolare, viene richiesto a tutti i fornitori di servizi di consegna dei pacchi di fornire alle autorità nazionali di regolamentazione dello Stato membro in cui sono stabiliti una serie di informazioni relative alla loro attività, incluse le informazioni su eventuali subappaltatori. I fornitori di servizi di consegna transfrontaliera dei pacchi, inoltre, dovranno trasmettere alle autorità nazionali un elenco pubblico delle loro tariffe di consegna relative ai servizi più diffusi. La Commissione europea, in seguito, le pubblicherà su un apposito sito internet liberamente consultabile sia dai consumatori che dagli operatori professionali. Le autorità nazionali di regolamentazione valuteranno se le tariffe per i servizi di consegna transfrontalieri dei pacchi sono irragionevolmente elevate. I fornitori di servizi di consegna con meno di 50 dipendenti e che operano solo in uno Stato membro sono esclusi dall’ambito di applicazione della proposta.

Una volta approvato dal Consiglio, il regolamento entrerà in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea.

 

Davide Scavuzzo

Share: